Il Giappone pensa di limitare il numero di visite ai suoi casinò

Il Parlamento giapponese sta pensando di limitare il numero di volte in cui i suoi cittadini ed i visitatori del paese possono giocare nei casinò, hanno riferito i media locali. Attualmente, il governo sta lavorando alla seconda fase del processo di legalizzazione dei casinò del paese attraverso l’elaborazione di un progetto di legge contenente i principi base di regolamentazione della neonata industria.

I cittadini giapponesi dovranno esporre un documento d’identità valido al momento dell’ingresso nelle strutture di gioco. Gli stranieri, dovranno invece esporre il passaporto o altri documenti di identificazione.

Secondo quanto riportato dai media, il governo giapponese sta progettando di stabilire un numero limitato di visite settimanali e mensili consentite ai giocatori di casinò. Il numero esatto non è stato ancora stabilito. Secondo il regolamento, i casinò dovranno limitare l’accesso alle aree di gioco a tutti i clienti che presentano comportamenti di gioco d’azzardo problematico, quelli le cui famiglie hanno dichiarato che i propri cari soffrono di questi problemi, ai minori e ai membri della criminalità organizzata. Il provvedimento rientrerebbe nel progetto del governo volto a limitare i problemi connessi con il gioco d’azzardo in un momento in cui si sta sviluppando l’industria del gioco nel paese.

Il gioco nei casinò è stato legalizzato in Giappone alla fine dello scorso anno, dopo un lungo periodo di accese discussioni sul fatto che un tale passo avrebbe apportato dei vantaggi al paese.

Dopo l’approvazione del progetto di legge sulla promozione di Integrated Resorts, il governo avrà bisogno di elaborare e adottare un progetto di legge a parte, volto a regolamentare l’industria già legalizzata. Il disegno di legge sull’attuazione di resort integrati è attualmente in fase di sviluppo e si prevede che saranno rivelati ulteriori dettagli nel mese di agosto.

Saranno inoltre rilasciate ulteriori informazioni sul numero di visite consentite settimanalmente e mensilmente nei casinò.

Il gioco del Pachinko, simile alle slot machine, che offre premi in denaro, le scommesse sulle corse di biciclette, barche, cavalli, calcio e lotteria sono le uniche opzioni di gioco ammesse nel paese. L’aggiunta dei giochi da casinò espanderebbe l’industria del gioco in maniera significativa e, di conseguenza, sono aumentate le preoccupazioni sul potenziale numero di persone dipendenti dal gioco e i tassi di criminalità ad esso riferiti.

Il Progetto di Legge sull’implementazione sarà votato a fine 2017. Si ritiene che il primo complesso di casinò aprirà le sue porte nel paese intorno al 2022. Si pensava che tutto sarebbe stato pronto per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Tuttavia, per molteplici ritardi nel processo legislativo è stata posticipata l’apertura delle case da gioco.
.Aprendo le sue porte dopo le Olimpiadi, sarà compito dei complessi turistici mantenere e aumentare la tassa sul turismo dopo il grande evento sportivo.

Be the first to comment on "Il Giappone pensa di limitare il numero di visite ai suoi casinò"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*